A- A+
Costume
"Hostess senza figli per 5 anni". Contratto Qatar Airways, è polemica

Per cinque anni banditi il matrimonio e la maternità. Progetti da rimandare se si vuole essere assunte da Qatar Airways, che nel 2014 era stata nominata la seconda compagnia aerea migliore del mondo. Certo adesso, in quanto a diritti dei dipendenti, si potrebbe sollevare qualche dubbio. E infatti la polemica in Rete sta crescendo rapidamente. La denuncia è partita dal sindacato internazionale dei lavoratori dei trasporti, l’International Transport Workers Federation (ITF). In pratica la società del Qatar impone alle hostess appena assunte di firmare un contratto in cui si impegnano a non sposarsi nei successivi 5 anni, pena il licenziamento. Se vogliono andare all'altare per dire sì le dipendenti devono comunicarlo all'azienda che deciderà se allontanarle dal posto di lavoro o meno. Anche la gravidanza  può essere uno dei motivi della risoluzione del rapporto di lavoro e il contratto prevede che la compagnia abbia il diritto di licenziare le dipendenti che restano incinte.

In un comunicato stampa inviato al "Washington Post", la replica della società aerea, che ha sottolineato come "nella compagnia lavorano come hostess diverse donne sposate". Ma Akbar Al-Baker, Ceo di Qatar Airways, non è andato troppo per il sottile: "Se cerchi lavoro alla Qatar Airways ti diamo un documento che mostra i principi e regole da rispettare. Se sei una persona adulta e accetti queste condizioni, poi non ti dovresti lamentare". 

Tags:
singlefiglihostesscontrattoqatar airways
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara

Temptation Island 2021, ecco le coppie e i tentatori in gara


casa, immobiliare
motori
Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia

Nuovo Duster, la rivoluzione del suv firmata Dacia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.