A- A+
Costume
Tessile-Abbigliamento, l'Umbria incontra i talenti nazionali della Moda

Un focus particolare sulla filiera umbra del cashmere, un distretto altamente qualificato, che comprende tutti i processi produttivi, dalla filatura, al finissaggio, alla tintoria, al controllo qualità e al confezionamento, e che ha saputo unire la tradizione artigianale con le più moderne tecnologie.
Dai marchi più conosciuti fino ai piccoli laboratori artigianali. Oggi e domani, per iniziativa di Confindustria Umbria in collaborazione con il Gruppo Giovani Imprenditori Sistema Moda Italia, e la partecipazione di rappresentanti di Elite-Borsa Italiana, mette in mostra nel corso di un convegno-workshop il meglio della produzione artigianale regionale dell’abbigliamento di un tessuto produttivo formato da circa 1700 aziende e oltre 9 mila addetti, per un fatturato del distretto che si attesta intorno a 1,3 miliardi e una percentuale di export che arriva fino all'80% del volume di affari. Vendite indirizzate in gran parte verso i Paesi dell'Est europeo e dell'estremo Oriente, quelli che maggiormente apprezzano la manifattura del Made in Italy.  Un comparto che affonda le sue radici nel passato stesso della regione, in quell’arte della tessitura che caratterizza da secoli la produzione artigianale locale. Una vocazione tessile che spazia dalla maglieria al ricamo fino ai prodotti pregiati come il cashemere. “Il distretto umbro della filiera della moda -sottolinea ad Affaritaliani.it Marco Cardinalini, presidente della Sezione Tessile-Abbigliamento di Confindustria Umbria, che associa le principali aziende del settore presenti nella regione- rappresenta una realtà che si è consolidata e riposizionata nel corso degli ultimi venti anni investendo sul territorio e sulla formazione. Innovazione, artigianalità e formazione sono i termini chiave attraverso cui interpretare il nostro distretto, che gode di un indiscusso riconoscimento internazionale. Sta tutta qui -aggiunge Cardinalini- la formula che ha consentito a questo nucleo di imprese di resistere alla crisi e crescere sui mercati esteri puntando sulla qualità e sul made in Italy. In particolare è il tema della formazione a esserci molto caro, le nostre aziende hanno bisogno di giovani che abbiano voglia di indirizzare il proprio percorso formativo e lavorativo verso questo comparto. Per tale motivo, con i colleghi del tessile di Confindustria Umbria, abbiamo attivato un rapporto stabile con gli Istituti scolastici del territorio per un progetto teso alla creazione di iniziative di orientamento scolastico e professionale, di sostegno dell’istruzione tecnico-professionale, per l’innovazione dei curricula scolastici ed il miglioramento delle prospettive occupazionali degli studenti”. Alla manifestazione che prevede anche una visita al museo storico Luisa Spagnoli di Perugia e alla sartoria Eugubina di Gubbio, saranno presenti rappresentanti di spicco del sistema della ricerca, educativo, finanziario, imprenditoriale ed istituzionale italiano.   

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cashemereconfindustriaeliteborsa italiana
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

i più visti
in vetrina
CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


casa, immobiliare
motori
Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory

Gruppo Renault festeggia il 1° anniversario della Refactory


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.