A- A+
Costume
Stressati prima ancora di partire. Come vincere il trauma da rientro

Gli italiani che attendono l'arrivo delle ferie estive pensano già al rientro. Solo l'8% di chi è ancora in ufficio ha rallentato il ritmo, mentre quasi il 70% lavora più del solito pur di lasciare tutto in ordine e alleggerire lo stress del ritorno. E' quanto emerge dal sondaggio di InfoJobs.it, la principale realtà italiana ed europea nel settore del recruiting online per numero di offerte di lavoro, traffico Internet e numero di CV in database, secondo cui solo il 18% degli italiani si concede in queste settimane estive qualche pausa extra in ufficio e un abbigliamento più rilassato. Chi pensa che le ferie siano un momento sacro da dedicare totalmente a famiglia e amici dovrà ricredersi: oltre il 60% degli intervistati dichiara che non potrà 'staccare la spina'. Il 17% porterà con sé lo smartphone o il pc per controllare le e-mail ed essere sempre reperibile. Tra le strategie per combattere la fatica del rientro, al Centro-Sud prevale l'idea di tornare in ufficio insieme ai colleghi (47% degli intervistati), mentre al Nord un intervistato su tre sceglie di godersi le vacanze fino all'ultimo e rientrare al lavoro il più tardi possibile.

Più responsabilità, più libertà? Nel pianificare le ferie, quasi la metà degli intervistati è vincolata dalle decisioni della propria azienda nella scelta della durata e del periodo di assenza. Non stupisce quindi che oltre il 60% degli italiani andrà in vacanza in agosto, anche se il 13% ha già esaurito le ferie tra giugno e luglio. Per il 73% degli intervistati le vacanze dureranno due o tre settimane, mentre il 19% dovrà accontentarsi di una sola settimana, percentuale che sale al 29% per le regioni del Centro-Sud. Solo il 6% avrà a disposizione un intero mese di ferie. Più del 57% degli intervistati pensa che il proprio capo goda di maggiore autonomia e libertà nella gestione delle ferie. La percentuale aumenta ulteriormente (63%) quando a rispondere sono gli under 40. Il peso della responsabilità incide però sulla durata delle vacanze: il bravo manager non può stare lontano dalla scrivania per più di due settimane consecutive, come sostiene il 18% degli intervistati.

InfoJobs.it è la società di recruitment online numero 1 in Italia per l'offerta di lavoro. Leader per traffico Internet, numero di offerte attive e curricula in banca dati, InfoJobs.it è online da luglio 2004 e costantemente al numero 1 della classifica indipendente Nielsen, con 2.060.856 visitatori unici, tempo medio di permanenza sul sito superiore ai 10 minuti e oltre 39 milioni di pageview (Fonte: Nielsen NetRatings, gennaio 2013). InfoJobs.it ha guadagnato la prima posizione anche nella classifica dei siti preferiti nella categoria "impiego e carriera", stilata da NetObserver®, il più grande osservatorio sui comportamenti degli internauti, con il 16,5% delle preferenze in Italia. Servizio, rapidità, qualità, prestigio, innovazione, sicurezza sono le parole chiave che caratterizzano la filosofia e la strategia di InfoJobs.it. Proprio l'elevata qualità del servizio offerto e l'ottimizzazione dei processi di selezione da parte delle imprese e la ricerca di lavoro da parte dei candidati sono le basi fondanti dello straordinario successo dell'azienda nel nostro Paese.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vacanzestress
in evidenza
Ferragni spettacolare a Parigi Calze a rete e niente slip

Le foto delle vip

Ferragni spettacolare a Parigi
Calze a rete e niente slip

i più visti
in vetrina
Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"

Briatore innocente, non frodò il fisco con lo yacht. "Fine di un calvario"


casa, immobiliare
motori
Renault svela gli interni della nuova Austral

Renault svela gli interni della nuova Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.