A- A+
Costume

Torna puntuale, anche quest’anno, l’appuntamento con Ville Aperte in Brianza – Uno spettacolo di patrimonio promosso dalla Provincia di Monza e della Brianza in collaborazione con quella di Lecco. L’intero patrimonio artistico e architettonico del territorio spalanca le porte al grande pubblico per nove giorni, dal 21 al 29 settembre.

L’evento è patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, da Regione Lombardia, da Expo 2015 S.p.a, dal Touring Club Italiano, dal FAI, da ADSI Associazione Dimore Storiche Italiane e  da UNPLI Unione Nazionale Pro Loco Italiane. Inoltre, per il quarto anno consecutivo, Ville Aperte in Brianza ottiene l’ambita adesione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che, con la consegna anche della medaglia di rappresentanza, vuole testimoniare il suo apprezzamento all’iniziativa oramai di livello nazionale.

Eventi collaudati come Ville Aperte consentono allBrianza di candidarsi a pieno titolo ad un ruolo da protagonista nel calendario delle manifestazioni collegate ad Expo2015 – ha ribadito oggi Dario Allevi Presidente della Provincia – Le 20.000 presenze registrate nelle ultime edizioni testimoniano il successo di questa formula, per la quale mettiamo a disposizione knowhow qualificato e strutture adeguate di altissima qualità. Arte, Natura e Cultura sono gli ingredienti capaci di regalare anche a un pubblico internazionale un ritratto inedito della nostra terra e al suo patrimonio architettonico, ricco di fascino e tutto da riscoprire e da vivere, un’occasione straordinaria per mettersi in vetrina”.

Come nelle ultime due edizioni la manifestazione fa parte degli interventi del Distretto Culturale Evoluto MB, promosso e cofinanziato da Fondazione Cariplo nel più ampio progetto Distretti Culturali, con l’obiettivo di valorizzare i beni culturali attraverso modalità innovative di coinvolgimento del pubblico.  In particolare è proprio grazie alle risorse stanziate da Fondazione Cariplo - necessarie al coordinamento delle attività, agli aspetti comunicativi e alla realizzazione degli spettacoli di pH_performingHeritage - che l’Amministrazione provinciale è riuscita a confermare anche per il 2013 la realizzazione dell’attesa manifestazione.

31 i Comuni della Brianza monzese coinvolti con 3 nuove adesioni (Brugherio, Seregno e Seveso), 15 della Brianza lecchese con 7 novità (Barzago, Bosisio Parini, Casatenovo, Cassago Brianza, Cremella, Paderno D’Adda e Varenna) ed 1 della Provincia di Milano (Lainate). Un totale di 47 Comuni quindi che partecipano alla kermesse con la programmazione di aperture straordinarie, visite guidate, percorsi e itinerari storico artistici sul territorio, offerta di spettacoli teatrali, musicali e di danza che, per nove giorni consecutivi, richiameranno migliaia di spettatori e visitatori. Ville di delizia, tesori nascosti, storiche dimore, innumerevoli ricchezze artistiche e culturali – spesso sconosciute - apriranno le porte ai visitatori in un’ottica di valorizzazione, salvaguardia e consolidamento  delle bellezze del territorio.

“Il crescente successo di Ville Aperte in Brianza negli anni è certo motivo di orgoglio per noi – osserva l’Assessore Provinciale alla Cultura Enrico Elli - da sempre impegnati sul fronte della promozione del nostro patrimonio storico e della sua valorizzazione culturale. Questo successo assume oggi un valore ancora più importante poiché costituisce l’ennesima prova del ruolo svolto dalla Provincia come capofila insostituibile nel coordinamento concreto di progettualità alle quali concorrono soggetti diversi del territorio, pubblici e privati, con l’obiettivo di raggiungere risultati condivisi e a vantaggio della collettività. Un ruolo, quello della Provincia, senza il quale le iniziative in campo culturale avrebbero minore visibilità e richiamo. L’apprezzamento consolidato a Ville Aperte da parte di un vasto pubblico sarà inoltre per la nostra Brianza un ottimo biglietto da visita in vista di EXPO 2015”.

Numerose le novità di questa undicesima edizione che, oltre a garantire le sempre apprezzate visite guidate, propone al pubblico un’offerta variegata di eventi culturali che spaziano tra arte, teatro, musica e molto altro ancora. In particolare il Distretto Culturale Evoluto MB propone la terza edizione di “pH_performing Heritage” offrendo un ricco programma di spettacoli in 15 Comuni del territorio, per raccontare le bellezze della provincia con l’arte e lo spettacolo dal vivo. Teatro, letture sceniche, spettacoli itineranti, musica e arte, design, video performance, clownerie, teatro di strada e laboratori per bambini: un calendario con 20 appuntamenti da non perdere che faranno conoscere e vivere il patrimonio in modo innovativo e coinvolgente.

Tra le numerose attività di pH, meritano attenzione i “Laboratori 3D” a Sulbiate, proposti dal Politecnico di Milano Dipartimento DESIGN, laboratori creativi con l’utilizzo di stampanti 3D, per sviluppare la creatività degli artigiani del futuro; le suggestive video proiezioni di “Kernel Cinema Mapping” sulla facciata di Villa Tittoni a Desio e “Mombello. Voci da dentro il manicomio” progetto realizzato dal Teatro periferico di Limbiate, reso possibile grazie ad un percorso di studio e di approfondimento sulla memoria di questo luogo.

Proseguendo, si  segnalano i laboratori “Impronte graffiate” a Nova Milanese e “Un parco delizioso … in tutti i sensi” a Usmate Velate, realizzati dall’Associazione Didattica Museale di Milano che propone attività ludico didattiche per i più piccoli.

Infine si evidenziano alcune proposte vicine alle tematiche di EXPO 2015. “La strada dell’orto” a Biassono e “Qualcosa di nuovo nel monastero” a Besana Brianza, che trasporta gli spettatori tra le pieghe di un avvincente giallo, portandoli alla scoperta di mondi e culture diverse, avvicinando il pubblico a nuovi gusti alimentari.

Sempre ricco il programma di eventi nella città di Monza: si segnalano l’apertura straordinaria della Reggia di Monza e degli appartamenti reali e gli itinerari nel centro storico cittadino. Le visite guidate nel gioiello del Piermarini, previste domenica 22 e 29 settembre, riguardano le sale situate al primo piano nobile negli appartamenti di Umberto I e della Regina Margherita; la visita esclusiva al cantiere invece permetterà di conoscere lo stato di avanzamento dei lavori e gli interventi di riqualificazione già realizzati nel corpo centrale, in alcune sale situate al primo piano e al secondo piano nobile e al Belvedere, che stanno facendo riaffiorare  l’affascinante storia della Villa in tutte le sue sfaccettature. E ancora, gli itinerari in bicicletta per riscoprire, partendo dal centro storico di Monza, la storia del Convento del Carrobiolo, il sito di Santa Maria delle Grazie fuori dalle mura cittadine e gli adiacenti edifici di archeologia industriale; vi è poi la possibilità di visitare la Torre Longobarda, il più antico e segreto edificio tra quelli che compongono il complesso monumentale del Duomo di Monza.

Altra interessante novità riguarda la mostra “E subito riprende il viaggio…opere dalle collezioni del MA GA dopo l’incendio”, allestita al Serrone della Villa Reale, con l’esposizione di 100 opere della collezione permanente del Museo d’Arte di Gallarate di famosi artisti italiani del secondo dopoguerra fino ad arrivare agli anni Settanta (da Achille Funi a Ennio Morlotti, da Lucio Fontana a Fausto Melotti, per citarne solo alcuni).

Quest’anno inoltre – grazie a un accordo di partenariato tra la Provincia MB e la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia -  i diplomati della sede lombarda del CSC realizzeranno alcune “pillole’ documentarie per raccontare gli eventi performativi di pH più suggestivi e alcune delle visite guidate, con l’ obiettivo di “valorizzare il patrimonio materiale e immateriale del territorio”. Le riprese saranno poi parte del più ampio film/documentario delle attività di questi 3 anni di start up del Distretto Culturale Evoluto.

Infine prosegue, dopo la positiva esperienza dell’edizione 2012, la collaborazione con l’Associazione Hearts e con il Bice Bugatti Club per il Progetto “Tracce di Contemporaneo”. Anche quest’anno Ville Aperte in Brianza dialoga con l’arte del nostro tempo tramite l’installazione di opere firmate da artisti contemporanei (dipinti, sculture monumentali, installazioni sonore, video) nel contesto dei siti protagonisti della manifestazione.

E' con entusiasmo  - afferma Attilio Maria Navarra, amministratore delegato di Nuova Villa Reale Monza Spa e Presidente di Italiana Costruzioni - che abbiamo deciso di aderire per il secondo anno consecutivo a quest'iniziativa, alla luce della grande affluenza di visitatori registrata nella Villa Reale nella scorsa edizione. Il nostro desiderio è rendere il cantiere aperto al pubblico, coinvolgendo tutti quelli vogliono vedere i nostri restauratori professionisti al lavoro. In quest’ottica abbiamo previsto anche quest'anno due giorni di apertura del cantiere, il 22 e 29 settembre, per facilitare l'accesso alla Reggia a quanti vogliono ammirare le bellezze della villa e gli interventi eseguiti dopo oltre un anno di restauro”. 

Partecipare a Ville Aperte in Brianza è semplice: a partire dal 9 settembre sarà possibile prenotare on line le visite guidate e gli eventi di pH sul sito www.villeaperte.info

In alternativa si potranno contattare direttamente i soggetti aderenti, ai numeri di telefono indicati nella brochure dell’iniziativa e pubblicata sui siti sotto indicati.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
brianza
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Kia svela la nuova generazione della Niro

Kia svela la nuova generazione della Niro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.