A- A+
Cronache

 

scuola3

I compagni di scuola lo prendono in giro, lui, che ha soltanto nove anni, si impicca. E' la tragica storia è di Aaron Dugmore, un bambino inglese, trovato impiccato da sua madre nella sua cameretta. La donna sconvolta ha tentato di salvare il figlio con una disperata corsa in ospedale, ma per il piccolo non c'è stato nulla da fare. E' morto 24 ore dopo il  ricovero.

La famiglia ha raccontato al Daily Mail che da tempo il bambino era vittima dei bulli a scuola e che il gesto estremo sia stato dettato dall'incapacità di poter tollerare le angherie ricevute. La scuola ha risposto dicendo che le accuse all'istituto lanciate dalla famiglia sono infondate e che il minore era ben integrato nella classe.

Gli insegnanti e il personale scolastico si è detto molto dispiaciuto e vicino al lutto della famiglia. Il bambino era il maggiore di due figli.  La nonna ha deciso di ricordarlo anche su Facebook postando le foto del bambino e un messaggio contro il bullismo.

Tags:
londrabambino. suicidio
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.