A- A+
Cronache
Abdallah Zekri, presidente dell’osservatorio contro l’islamofobia, critica Charlie Hebdo

Abdallah Zekri, presidente dell’Osservatorio contro l’islamofobia, emanazione del Consiglio francese del culto musulmano (Cfcm), condanna la copertina del numero di Charlie Hebdo sulla quale apparira’ una nuova caricatura di Maometto.

“Mettera’ della benzina sul fuoco”, afferma il responsabile - secondo quanto scrive il sito primacomunicazione.it.  “Non voglo essere irriverente con questi giornalisti ma continuano a provocare”, aggiunge Abdallah Zekri. “Maometto, Maometto, sempre Maometto… E’ morto 15 secoli fa”, afferma ancora. “Ho ricevuto molte reazioni di musulmani che sono indignati e li capisco”, ha concluso Zekri. Il settimanale satirico riesce domani con tre milioni di esemplari per la prima volta dopo l’attentato con una caricatura del profeta Maometto in prima pagina.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
abdallah zekrimaomettocharlie hebdo
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti

Mercedes-Benz EQB: l’elettrica con la Stella è anche sette posti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.