A- A+
Cronache
"Contengono sostanze cancerogene". Allarme salute sui cibi confezionati

Formaldeide, potenzialmente cancerogena. Melammina, usata spesso per la realizzazione delle stoviglie. Ma anche bisfenolo A, triclosan e gli ftalati. Tutte sostanze utilizzate per imballare i cibi confezionati. Allarme dai ricercatori di Zurigo: "Gravi rischi per la salute".

L’allarme è stato lanciato dai ricercatori della Food Packaging Forum Foundation di Zurigo e pubblicato dalla rivista “Journal of Epidemiology e Community Health”. Sembrerebbe che i materiali usati per il confezionamento e l’imballaggio degli alimenti contengano una serie di sostanze chimiche altamente nocive, se assunte in modo frequente e in quantità elevata.

Tra le sostanze incriminate ci sono la formaldeide, impiegata nella conservazione degli alimenti appunto e che è altamente cancerogena, la melammina, spesso impegnata per la realizzazione di stoviglie e che se riscaldata può rilasciare sostanze nocive che inevitabilmente finiscono sugli alimenti che ingeriamo. Ma anche il bisfenolo A (o BPA), il tributilstagno, il triclosan e gli ftalati.

 

Tags:
allarmecibo confezionato
in evidenza
Diletta Leotta, incidente a luci rosse a Scherzi a Parte. LE FOTO

Lo scherzo e l'imprevisto

Diletta Leotta, incidente a luci rosse a Scherzi a Parte. LE FOTO


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Nuova Peugeot e-208, 400 km di autonomia grazie ad un nuovo motore elettrico

Nuova Peugeot e-208, 400 km di autonomia grazie ad un nuovo motore elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.