A- A+
Cronache
Lubitz e il legame inconscio con la storia. "Strage legata ai campi di sterminio"

Di Marisa Moreschini, medico e psicoterapeuta

È noto che una spinta inconscia, come coazione a ripetere, parte dalla considerazione di alcuni concetti che si basano su oggettive realtà.

La prima: il 2015 ricorre l’anniversario dei cento anni dalla prima guerra mondiale avvenuta nel 1915. La seconda: un tedesco nato nel 1915 avrebbe compiuto 27 anni nel 1942, quando già esistevano i campi di sterminio. Ecco collegate due stragi di molti innocenti senza possibilità di difesa ad opera di chi ne è stato carnefice, la cui colpa deve risultare davanti al mondo intero. Nell’inconscio del co-pilota di 27 anni è scattata, in coincidenza con una ipotetica corrispondenza dell’anno di nascita - così dice la psicogenealogia (la scienza che affronta i "legami affettivi invisibili" che ci uniscono ai nostri avi, ndr) - una comunicazione tra le due guerre mondiali e le relative stragi con l’ordine assoluto di ripetere quanto un parente poteva aver vissuto e partecipato.

Questo spiega una irruzione inconscia irrefrenabile per ripetere una strage di innocenti. Va sottolineato che nella tragedia di questi giorni non ha potuto avvenire la ricomposizione dei corpi, frantumati e dissolti: lo stesso avveniva nei forni crematori. Le conseguenze di eventi tragici vengono trasmesse alle generazioni successive da chi ha realmente vissuto quella circostanza, in genere un parente, un antenato, perché si ripetano.

L’inconscio infatti registra i traumi subiti e questi si tramandano di generazione in generazione rendendoci depositari ignari di una potenzialità negativa. Provocano azioni inconsapevoli di cui il soggetto spesso non si rende conto. Ne vede gli effetti ma non ne conosce le cause.

Se invece si ricercassero queste, pur nella complessità e nei tempi che si richiedono, l’inconscio deporrebbe la sua esplosività. Riparare questi meccanismi è un problema arduo e richiede un intervento forte di psicoterapia dall’esito comunque incerto. Potrebbe, questo sì, contenere i danni.

Tags:
andreas lubitzstragemortiaereoguerre
in evidenza
Cristina D'Avena, bikini esplosivo Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

Wanda, Fico e... Gallery Vip

Cristina D'Avena, bikini esplosivo
Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

i più visti
in vetrina
Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente





casa, immobiliare
motori
Lancia firma il suo primo monopattino elettrico

Lancia firma il suo primo monopattino elettrico


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.