A- A+
Cronache
"Annamaria Franzoni è socialmente pericolosa"

Annamaria Franzoni è socialmente pericolosa. La trasmissione “Quarto Grado”, con l’inviata Ilaria Cavo, ha rivelato in anteprima le conclusioni dell’ultima perizia psichiatrica sul rischio di recidiva della madre di Cogne, condannata a 16 anni di reclusione per l'omicidio del figlio Samuele Lorenzi avvenuto nel 2002.

Per il professor Augusto Balloni - incaricato dal giudice del Tribunale di sorveglianza di Bologna - Annamaria soffre di un «disturbo di adattamento» per «preoccupazione, facilità al pianto, problemi di interazione con il sistema carcerario» perché continua a proclamarsi innocente e ritiene ingiusta la condanna. Sussistono pertanto condizioni di «pericolosità sociale» da affrontare con una «psicoterapia di supporto».

Di parere opposto, invece, le conclusioni del consulente della difesa professor Pietro Pietrini. La Franzoni, dopo aver scontato un terzo della pena per il delitto di Samuele, aveva chiesto la detenzione domiciliare, prevista dalla legge in presenza di un figlio con meno di dieci anni. Ora sarà il Tribunale a decidere se concedere o meno il ritorno a casa della donna. È quanto ha rivelato “Quarto Grado”, durante la puntata andata in onda ieri sera, venerdì 25 aprile 2014, su Retequattro.

Tags:
franzonipericolosaperiziapsichiatrica
in evidenza
Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo

Lato A e B da urlo. LE FOTO

Maria Moran mozzafiato, la Diletta Leotta del calcio spagnolo


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Opel Zafira-e Life, il salotto amato anche dagli amici animali

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.