A- A+
Cronache

Dodici morti, 15 dispersi e 63 feriti: e' pesante il bilancio dell'esplosione che ieri ha distrutto un palazzo di nove piani nel centro di Rosario, circa 300 km a nordovest della capitale argentina. L'esplosione - avvenuta intorno alle 9.53 (le 14.53 in Italia) e avvertita a diversi chilometri di distanza - e' stata provocata a quanto pare da una fuga di gas nel sottosuolo del palazzo nella via Salta 2141 della citta'.

In totale, gli appartamenti coinvolti nel crollo sono quasi sessanta. L'onda d'urto e' stata molto violenta ed ha provocato ingenti danni in un raggio di 300 metri. Le operazioni di soccorso sono proseguite nel corso della notte: i pompieri e gli uomini delle forze della sicurezza locale stanno cercando i dispersi sotto le macerie dello stabile. Secondo quanto ha precisato alla stampa il procuratore responsabile delle indagini, Graciela Arugells, i vicini avevano nei giorni scorsi denunciato una fuga di gas.

Lo scorso 24 luglio, la societa' responsabile del servizio di gas nella zona aveva inviato un impiegato a fare delle verifiche. L'uomo - ha precisato la Arugells - e' stato fermato. Secondo altre fonti, un altro impiegato della societa' che nei momenti precedenti all'esplosione stava lavorando nel palazzo si e' consegnato alla polizia. I feriti sono stati portati in diversi ospedali della citta'.

Tags:
argentinaedificiocrollo
in evidenza
Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality

"Ci sarà anche Maxi Lopez"

Wanda Nara-Icardi di nuovo insieme... in un reality


in vetrina
Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra

Finanza agevolata e promozioni, Simest supporta le imprese colpite dalla guerra





motori
Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Renault Arkana: si conferma un pilastro della Renaulution

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.