A- A+
Cronache
Libano, arrestato narcotrafficante: era ricercato da quattro Procure italiane

Arrestato narcotrafficante in Libano: era ricercato da 4 Procure italiane

La Guardia di finanza ha arrestato in Libano il latitante Bartolo Bruzzaniti, originario di Locri (Reggio Calabria), considerato tra i più importanti narcotrafficanti a livello internazionale. Bruzzaniti era ricercato da quattro Procure, quelle di Reggio Calabria, Milano, Genova e Napoli, sotto il coordinamento della Procura nazionale antimafia e antiterrorismo. Dal mese di ottobre del 2022, in particolare, si era sottratto all'arresto nell'ambito dell'operazione "Levante" coordinata dalla Dda di Reggio Calabria che aveva coinvolto, complessivamente, 36 persone. 

LEGGI ANCHE: Traffico di droga e di armi: trenta arrestati e 221 capi di imputazione. FOTO

LEGGI ANCHE: Droga, ora lo sballo si vende su Internet: report allarmante

Iscriviti alla newsletter
Tags:
arrestocalabriadrogalibanonarcotrafficanteprocura
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro

Con lui anche Ermotti, figlio dell'ad di Ubs

Luigi Berlusconi scommette su Algojob: investito oltre un milione di euro


in vetrina
Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni

Intelligenza artificiale e aziende italiane: le reali applicazioni





motori
Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Addio alla Smart Fortwo: un’era di mobilità urbana si conclude

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.