A- A+
Cronache

 

 

Il pericolo ogni tanto lo portiamo nelle nostre tasche

. Negli scorsi giorni una 23enne cinese è morta per aver risposto al suo telefono mentre era in carica. Nel 2010 un altro uomo è morto per l'esplosione del suo cellulare. Ma non sono gli unici casi. In Svizzera, per esempio, si sono verificati altri due casi. Le due persone coinvolte sono rimaste ferite ma hanno rischiato grosso. Ora emerge la possibile causa: le batterie al litio...

Qualche giorno fa Fanny Schlatter, 18 enne residente in Svizzera, ha riportato scottature e ustioni di terzo grado dopo l'eplosione del suo smartphone. La giovane si è salvata solo grazie alla crema solare presente nella sua borsa: è stata la crema a spegnere le fiamme.

Il fenomeno dell'esplosione delle batterie sembra eccezionale. Ma i ricercatori e gli esperti ne trovano la causa nelle batterie al litio utilizzate negli smartphone. "Sono molto performanti ma potenzialmente pericolose", hanno spiegato. Il litio è una sostanza che può rispondere molto violentemenre e per questo si cerca di stabilizzarlo con conduttori liquidi. Ma se questa fascia protettrice viene meno allora la batteria si surriscalda: "E si rischiano eventi estremi".

Tags:
batterielitiosmartphone
Loading...

i più visti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
DS7 Crossback, sotto il cofano il nuovo motore benzina da 225 CV

DS7 Crossback, sotto il cofano il nuovo motore benzina da 225 CV


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.