A- A+
Cronache
neonati 400

A causa dell'alcol una mamma polacca ha quasi ucciso il figlio che portava in grambo. La donna, incinta è stata portata in ospedale dopo aver perso conoscenza, completamente ubriaca, in un negozio di liquori. Suo figlio è venuto al mondo con il 4,5 per mille di alcool in corpo. E' accaduto in Polonia nel paese di Tomaszow Mazowiecki.

La mamma del piccolo, una 24enne, era stata trasportata di urgenza in ospedale dopo aver perso conoscenza in un negozio di liquori, due settimane prima del termine. Il bambino è nato poco dopo. Al momento del parto la madre aveva ancora il 2,6 per mille di alcool nel sangue, mentre il figlio è nato con un tasso quasi doppio. Entrambi si sono trovati in pericolo di vita, ma almeno la madre sarebbe ora fuori pericolo. Il piccolo resta in prognosi riservata.

Tags:
bebèpoloniaalcol
in evidenza
Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

GUARDA LE FOTO

Ufficiale: esiste un'anti-Ferragni. Si chiama Aurora Baruto e ha 4 mln di follower

i più visti
in vetrina
Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico

Zity: a Milano il nuovo carsharing 100% elettrico





casa, immobiliare
motori
Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella

Mercedes me Charge le nuove offerte per i clienti elettrificati della Stella


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.