A- A+
Cronache
Berlusconi contro la magistratura "e' incontrollabile"

Attacca la magistratura Silvio berlusconi durante la sua deposizione come teste a Napoli nel processo in cui e' imputato Valter Lavitola per una tentata estorsione a Impregilo. "La magistratura e' incontrollabile, irresponsabile e gode di immunita'". Il presidente della sesta penale Giovanna Ceppaluni, infatti, gli aveva rivolto delle domande, e Berlusconi aveva interloquito con lei dicendo di non capirne il senso e ottenendo come risposta "lei non deve capirlo". Da qui l'esternazione, e la pronta risposta del giudice: "Ma la magistratura e' ancora tutelata dal codice penale". Anche il pm Vincenzo Piscitelli, all'esternazione dell'ex premier era sbottato, scattando in piedi, con un "Signor giudice non puo' intervenire cosi' il teste". "Non capisco il senso di queste domande", aveva detto Berlusconi. "Non c'e' alcun bisogno che lei capisca - la risposta tagliente di Ceppaluni - funziona cosi'".

Tags:
berlusconi
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders

ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders





casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.