A- A+
Cronache

 

Era uscita di casa per cercare lavoro. Una mamma di Zelarino in provincia Venezia, ha lasciato il suo bambino di due anni solo in casa per andare a un colloquio di lavoro. Nella situazione di difficoltà economica in cui era la donna non poteva rinunciare a quel posto di lavoro.

Ad accorgersi della tregedia che nel frattempo era avvenuta è stata la vicina di casa che ha sentito un’improvvisa puzza di carta bruciata. E non dall’esterno, scrive il Gazzettino, ma dal pianerottolo del condominio. Così ha chiamato subito i vigili del fuoco e ha preso le chiavi dell’appartamento dei vicini, che le due donne si erano scambiate. Ha aperto il portone e, in una nuvola di fumo e tra le fiamme della carta che stava bruciando ha visto il piccolo che tossiva, terrorizzato. Lo ha abbracciato e portato subito fuori di casa, per poi rientrare  e chiamare la mamma, temendo che ci fosse anche lei.

Ma il bimbo era solo e stava giocando con un accendino. Al bimbo è stato riscontrato solo un principio di intossicazione, e i danni dell’incendio sono stati contenuti.

Tags:
venetodisoccupazionebambino
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
DS Automobiles svela la nuova DS3

DS Automobiles svela la nuova DS3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.