A- A+
Cronache

 

sepolto vivo

Peggio che un film dell'orrore. Una donna in visita a un cimitero si è vista spuntare da sotto terra il braccio e la testa di un uomo. Dopo le urla della signora la macabra scoperta. Si trattava di un uomo che era stato sepolto vivo dai suoi assalitori che, dopo averlo picchiato violentemente nel corso di una rissa, pensando fosse morto, avevano cercato di nascondere il corpo nel cimitero del paese dello stato brasiliano di San Paolo.

La donna ha raccontato di aver sentito dei rumori strani: "Ero pietrificata, quando ho visto quell'uomo che saliva dal mondo dei morti. Una visione terrificante. Dalla terra sono uscite la testa e le mani. E agitava le braccia, cercando disperatamente di uscire". All'inizio è fuggita via urlando poi - ha raccontato la signora alle autorità - è tornata sui suoi passi e ha chiamato i soccorsi. "La polizia inizialmente non voleva credermi - racconta la donna -. Erano convinti che si trattasse di uno scherzo e che io avrei solo fatto perdere loro del tempo. Hanno cominciato a chiedermi se dicevo sul serio, se li stavo prendendo in giro".

Tags:
brasilesepoltovivocimitero
in evidenza
Silvio chiede che Mattarella lasci? Risentita reazione del Presidente

Ironia del Web

Silvio chiede che Mattarella lasci?
Risentita reazione del Presidente


in vetrina
UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange

UNIQLO porta lo stile francese nel mondo con Ines de la Fressange





casa, immobiliare
motori
Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E

Vandoorne è Campione del Mondo del Campionato ABB FIA Formula E


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.