A- A+
Cronache
Morì di caldo in auto: prosciolto il padre che lo dimenticò

Andrea Albanese non era capace di intendere e volere quando, nel giugno del 2013, dimenticò in auto il figlio Luca di 2 anni. Il piccolo morì dopo otto ore di agonia sotto il sole rovente di inizio estate alla periferia di Piacenza. Quindi il padre non può essere processato: il gip Elena Stoppini ha deciso per il proscioglimento. Lo scrive il quotidiano locale La Libertà.

Decisiva è stata la relazione di psichiatri d'accusa e difesa, concordi nel dire che era in preda ad 'amnesia dissociativa' quando lasciò il bimbo e andò a lavorare, anziché portarlo all'asilo. Solo nel pomeriggio Andrea Albanese si rese conto della tragedia: quando il nonno andò a prelevare il bambino a scuola, le maestre gli dissero che Luca non era mai arrivato. Un rapido giro di telefonate fece emergere la fatale dimenticanza del genitore. Luca era nell'auto parcheggiata davanti all'azienda del padre. Per il piccolo non c'era più nulla da fare.

All'indomani della tragedia il padre era stato indagato per omicidio colposo dalla procura di Piacenza. Si trattava di un atto dovuto che portò durante le indagini preliminari a due perizie psichiatriche, dalle quali emerse che quella mattina del giugno 2013, quando il papà avrebbe dovuto lasciare il figlio all'asilo nido come ogni mattina, fu colto da amnesia dissociativa. Il gip di Piacenza Elena Stoppini ha quindi accolto le richieste di pm e difesa di non processare l'uomo.

 

Tags:
autocaldobambinomorto
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.