A- A+
Cronache

 

massimo carrera

Condanna per Massimo Carrera, responsabile tecnico delle giovanili della Juventus. Il dirigente bianconero e' stato condannato dal tribunale di Bergamo a 2 anni e 6 mesi per duplice omicidio colposo nell'udienza preliminare del processo a rito abbreviato relativo all'incidente avvenuto nella notte di Capodanno 2011 e costato la vita a due ragazze di 23 anni. Sull'autostrada A4 nei pressi di Dalmine nella notte di Capodanno 2011 avevano perso la vita Chiara Varani di Monasterolo e Patrizia Paninforni di San Giovanni Bianco. Le ragazze viaggiavano con un'amica (poi rimasta solo ferita) su una Ford Ka che era stata tamponata da una Punto. Mentre i due mezzi erano fermi era arrivata una Mercedes che aveva centrato una seconda volta la Ka e poi la Mercedes Classe R di Carrera. Le due studentesse erano morte sul colpo. Per il pm aveva chiesto una condanna a tre anni e quattro mesi. Il conducente della Punto Paolo Braggino, ha avuto 2 anni e 4 mesi mentre il terzo, Paolo Bertacchini (che ha rinunciato al rito abbreviato) e' stato rinviato a giudizio.

incidente2Le drammatiche immagini di quell'incidente
Guarda la gallery
Tags:
carrerajuventusomicidio colposo
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.