A- A+
Cronache
Caso Orlandi, Ali Agca critica la docu-serie di Netflix "Vatican Girl"

Caso Orlandi, Ali Agca critica la docuserie di Netflix "Vatican Girl": "Il rapimento fu simulato perché venissi liberato"

Ali Agca il 13 maggio del 1981 attentò alla vita di papa Giovanni Paolo II, in una gremita Piazza San Pietro e in una lettera aperta inviata all'Adnkronos commenta la docu-serie di Netflix "Vatican Girl", che riaccende i riflettori sul caso della giovane cittadina vaticana Emanuela Orlandi sparita nel nulla, a Roma nel giugno del 1983

Secondo Ali Agca la docu-serie è una campagna "di calunnia sistematica" e torna a sostenere, come fatto in passato, che "Emanuela Orlandi fu nascosta, fu oggetto di simulazione di rapimento soltanto per ottenere la liberazione" dello stesso "mediante uno scambio".

 

Caso Orlandi, Ali Agca: "Il denaro non c'entra, no connessioni con criminalità o terrorismo"

Non solo Ali Agca sottolinea: "Nel caso Emanuela Orlandi non esiste nessuna connessione di nessuna criminalità e nessun terrorismo. Non esiste nessun denaro. Il movente del caso Emanuela è insito nel mistero della Madonna di Fatima esattamente come l'attentato a Papa Giovanni Paolo II. Senza capire quel mistero di Fatima non potrete capire mai, neppure dopo 140 anni, il mistero del caso Emanuela". Soprattutto, secondo il 'lupo grigio' "esiste una piccola entità visibile dentro il Vaticano che ha deciso il caso Emanuela" e "organizzazione e manipolazione del caso Emanuela furono affidate alla Cia".


L'ex attentatore di papa Giovanni Paolo II, spiega: "Quel tempo la Casa Bianca, il Vaticano, la Cia ed entità del servizio segreto vaticano erano in perfetta armonia nell'organizzare il crollo dell'impero sovietico assassino del cristianesimo". Quindi Ali Agca punta il dito contro il "satanismo mondiale" che utilizzando i mass media "cerca di distruggere la dignità e la credibilità della chiesa cattolica mediante campagne di calunnie e menzogne sistematica".

"Io Ali Agca dichiaro sinceramente che la Chiesa Cattolica mondiale rimane oggi unico ed ultimo baluardo difensore istituzionale nella difesa della dignità, vita umana, la morale, la famiglia naturale nel mondo. Perciò la chiesa cattolica va rispettata e difesa da tutte le persone di buona volontà", conclude Agca.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
ali agcacaso orlandidocu-serienetflixrapimentovatican girl
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

MediaTech

Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker


in vetrina
Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio





motori
Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

Nuova Jeep Avenger, l’elettrico che non ti aspetti

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.