A- A+
Cronache
Chi è Roberto Vannacci, il generale del libro contro gay e migranti

Roberto Vannacci, ecco chi è il generale del libro contro gay e migranti

Sta facendo tanto discutere in questi giorni il libro "Il mondo al contrario" di Roberto Vannacci, pieno zeppo di gaffe omofobe, contro gay e migranti.  Ma chi è il generale finito al centro della bufera?

Cinquantacinque anni, spezzino, Vannacci è in servizio nell'esercito dal 1986, quando aveva 18 anni. Ottenuto il brevetto di incursore, partecipa da giovanissimo a missioni di «neutralizzazione» di terroristi in Somalia e di recupero civili durante il genocidio in Rwanda. Progressivamente, ai ruoli operativi affianca quelle di comando. Così, nella sua lunga carriera, che conta esperienze anche in Libia, Yemen, ex Jugoslavia e Iraq, prima dell'Istituto geografico militare di Firenze, di cui è comandante da appena due mesi, può contare di essere stato a capo anche della Task Force 45 durante la guerra in Afghanistan e della Brigata paracadutisti Folgore. In Iraq invece il generale Vannacci era stato inviato, come comandante dell'intero contingente italiano, per formare in prima persona le milizie locali a combattere sul campo contro i terroristi dell'Isis e per dirigere le attività di contro-insurrezione. Su questa esperienza, il militare si è distinto per un'iniziativa invisa alle più alte gerarchie delle Forze armate, arrivando a presentare due esposti sulla mancata tutela del contingente in prima linea rispetto ai rischi rappresentati dall'uranio impoverito.

LEGGI ANCHE: Vannacci: "Non mi scuso. Basta batacchi tra le gambe in spogliatoi femminili" 

Decorato quindici volte (tra cui anche dagli Stati Uniti d'America - con la Bronze Star Medal e la Legione al Merito - per le sua attività in Afghanistan e in Iraq), il generale Vannacci conta tre lauree magistrali, in studi strategici, militari e internazionali diplomatici, ed è in grado di parlare in modo fluente, oltre all'italiano, anche inglese, francese, spagnolo, portoghese e rumeno. Sulla lingua russa, invece, stava ancora muovendo i primi passi, quando nel 2022 è stato allontanato da Mosca assieme a tutto il contingente diplomatico italiano, di cui era addetto alla Difesa, subito dopo l'attacco all'Ucraina e la rottura delle relazioni tra Russia e Italia. Ma ora, un uomo ai vertici delle Forze Armate e della Nato, rischia di subire un brusco stop alla carriera a causa delle affermazioni scritte ne "Il mondo al contrario".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
gaygeneralelibromigrantiroberto vannacci
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Dopo l'addio alla Rai, nuova vita a La7: Giovanna Botteri alla corte di Cairo

L'annuncio a sorpresa

Dopo l'addio alla Rai, nuova vita a La7: Giovanna Botteri alla corte di Cairo


in vetrina
Netflix, non solo serie tv e film: ora lancia la sua linea di pop corn

Netflix, non solo serie tv e film: ora lancia la sua linea di pop corn





motori
La Lamborghini Countach LP 400 S di “The Cannonball Run” compie 45 anni

La Lamborghini Countach LP 400 S di “The Cannonball Run” compie 45 anni

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.