A- A+
Cronache

 

Ideogrammi cinesi

Orrore in Cina per le immagini di un bambino di soli 6 anni ricoverato in ospedale ormai senza piu' gli occhi dopo che e' stato rapito per 4 ore durante le quali trafficanti di organi gli hanno cavato gli occhi per vendere le cornee sul florido mercato nero dell'immenso Paese. I bambino e' stato ritrovato dai genitori sanguinante in un campo con accanto gli occhi ma senza piu' cornee.

La polizia ha offerto una ricompensa da 100.000 yuan (12.200 euro) per chiunque fornira' informazioni utili ad arrestare il colpevole, che secondo i racconti del piccolo sarebbe una donna, che ha prima anestetizzato il piccolo prima di rimuovere i suoi occhi. In Cina c'e' un gap incolmabile tra i 300.000 in attesa di trapianto di organi e le sole 10.000 operazioni ufficiali eseguite ogni anno.

Tags:
occhibambinocinese
in evidenza
Vacanza da sogno per i Ferragnez In Puglia tra masserie di lusso

Savelletri, Torre Canne e...

Vacanza da sogno per i Ferragnez
In Puglia tra masserie di lusso

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green

BMW prosegue lo sviluppo delle auto che restituiscono energia green


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.