A- A+
Cronache
Circense muore dopo un litigio con gli animalisti: "E' un martire"

Roberto Gerardi era uno dei più conosciuti rappresentanti delle famiglie circensi italiane. Gli animalisti hanno manifestato fuori dal suo tendone. Lui ha risposto alle critiche e si è scatenato un violento litigio al culmine del quale l'uomo è stata colto da infarto. L'Ente Nazionale Circhi: "E' il primo martire dell'odio animalista verso gli uomini".

La vicenda si è consumata a Cazzago, in provincia di Brescia. la scorsa domenica pomeriggio. Gerardi ha difeso il suo circo dalle critiche di un’associazione animalista. Ha voluto rispondere alle accuse di un manifestante del Ppa che protestava per l’uso degli animali nel circo. Secondo il Ppa uno dei manifestanti è stato anche colpito da un pugno al volto.

Quello che è certo è che a pochi minuti dal diverbio, il 55enne Roberto Gerardi si sente male, ha un principio di collasso. Un malore, quasi sicuramente un infarto: viene trasportato d’urgenza all’ospedale di Chiari, dove a nulla sono serviti i tentativi disperati dei medici. Antonio Buccioni, presidente dell’Ente Nazionale Circhi ha definito "Roberto Gerardi il primo martire italiano dell’odio animalista nei confronti della gente del circo".

 

Tags:
infartocircenseanimalisti
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.