A- A+
Cronache


 

coca cola 500

"Coca Cola fatturato alle stelle dichiara 350 licenziamenti...io non me la bevo". Con questo striscione tornano a protestare davanti al Pantheon i dipendenti Flaica-Cub della Coca Cola di Oricola. L'ultima volta avevano versato litri e litri della famosa bevanda nei tombini della piazza, oggi in regalo una lattina di Chinotto Neri. "Questa volta, contemporamentamente all'ultima azione dell'azienda che sta concludendo la procedura dei licenziamenti, siamo tornati a protestare - ha spiegato Giancarlo Desiderati, segretario romano Flaica Cub - e questa volta per far recedere l'azianda abbiamo messo in atto la distribuzione gratuita del Chinotto Neri, un prodotto concorrente come alternativa made in Italy alla Coca Cola".

"Dopo tutte le promesse di rafforzamento dell'unico stabilimento Coca Cola rimasto in Abruzzo - hanno detto i lavoratori - siamo qui a dover difendere il nostro posto di lavoro in quanto Coca Cola ha aperto la procedura per i licenziamenti per poterci passare tutti alle cooperative rendendo precari i nostri posti di lavoro". "Non e' possibile che nella multinazionale più ricca del mondo - hanno aggiunto - per pochi spiccioli si precarizzi il futuro di decine di famiglie di onesti lavoratori".

Tags:
cocca colachinottolicenziamenti
in evidenza
Condizionatori, scegliere i migliori Tutti i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari

Condizionatori, scegliere i migliori
Tutti i consigli per risparmiare

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo: torna l’entrata gratuita nei musei della Banca

Scatti d'Affari
Intesa Sanpaolo: torna l’entrata gratuita nei musei della Banca





casa, immobiliare
motori
Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva

Honda Civic e:HEV: l’ibrida in chiave sportiva


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.