A- A+
Cronache

 

Nuovi guai per Francesco Schettino. L'allievo ufficiale di coperta della nave, Stefano Iannelli, racconta al pm durante la nuova udienza del processo sul naufragio della Concordia, che il comandante "saltò sul tetto di una scialuppa al ponte 4 pochi istanti prima che la nave si ribaltasse". Secondo Iannelli, "durante il tragitto verso la riva, furono recuperati dei passeggeri in acqua".

"Cosa ho fatto? Ho finito di navigare". Sono queste le prime parole che Schettino, secondo Iannelli, presente in plancia di comando, ha pronunciato dopo l'urto della nave contro gli scogli dell'isola del Giglio nella notte del 13 gennaio 2012. "Sentimmo l'urlo dell'ufficiale Salvatore Ursino, ci furono vibrazioni e sollecitazioni che avvertimmo fino in plancia. Poi Schettino andò a verificare e disse in quel modo: ho finito di navigare".

Iannelli racconta il momento dell'abbandono della nave da parte di Schettino, decisione che mandò su tutte le furie il comandante Gregorio De Falco della Capitaneria di Livorno. "Quando non vedevo più nessun passeggero, insieme a Garrone (primo ufficiale di macchina, ndr), un elettricista, un'infermiera della Concordia e Salvatore Ursino, arrivammo dove c'era una scialuppa. Io saltai sul tetto, il comandante Schettino vi era saltato poco prima. Appena la lancia partì, la nave si ribaltò di lato e il ponte dove eravamo andò sott'acqua".

 

Tags:
concordiaschettino
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.