A- A+
Cronache
Coronavirus, Bertolaso: "Senza Zangrillo e la clorochina sarei morto"

Coronavirus, Bertolaso: "Senza Zangrillo e la clorochina sarei morto"

Guido Bertolaso torna a parlare dopo le polemiche relative all'ospedale Fiera Milano e il suo successivo ricovero in ospedale per aver contratto il Coronavirus. "Sono vivo - dice a La Verità l'ex capo della Protezione Civile - solo grazie al professor Zangrillo del San Raffaele e alla clorochina. Se non fossi andato a Milano da Zangrillo sarei sicuramente morto. Mi portava anche i toast alle 2 di notte quando avevo fame e non lo faceva solo con me ma anche con gli altri pazienti".

"Mi sono ammalato - prosegue Bertolaso - in tre giorni. Non all'ospedale Fiera, ma durante il giro che ho fatto tra i medici in corsia. Non c'erano respiratori per tutti e in quel momento un respiratore era la vita". Bertolaso attacca il Cts: "Una struttura scientifica non deve intervenire anche sui termometri, loro devono indicare la temperature oltre la quale non si entra in classe o in ufficio ma poi dove vada misurata la febbre non è compito loro. Al governo, se mancano i bus consiglio di fare quello che ho fatto io dopo il terremoto in Abruzzo: li requisisca. Ci sarà un indennizzo per lavoratori fermi che potranno tornare a lavorare e si risolverà il sistema degli affollamenti sui mezzi pubblici".

Loading...
Commenti
    Tags:
    coronavirusguido bertolasozangrilloospedale fierabertolaso coronavirusfontanaclorochina
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes Classe G festeggia 400.000 unità prodotte dal 1979

    Mercedes Classe G festeggia 400.000 unità prodotte dal 1979


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.