A- A+
Cronache
Coronavirus ecco il libro-confessione di Speranza: “Non avevamo un manuale”

“Le parole sono pietre”, scriveva Carlo Levi e forse il ministro della Sanità, Roberto Speranza, avrebbe dovuto leggere il libro dello scrittore antifascista prima di cimentarsi nell'opera letteraria “Perché guariremo”, vero best seller di Feltrinelli ritirato in fretta e furia a ottobre nello scorso anno e divenuto introvabile.

Dopo mesi di ricerche affaritaliani.it ha acquistato al mercato nero e ha sfogliato una ad una le 229 pagine riunite in 4 parti che ripercorrono la pandemia del Covid-19 che ha messo in ginocchio l'Italia, l'Europa e il mondo intero. Linguaggio e narrazione cronologica vanno subito in secondo piano perché a pagina 21 c'è quella che appare come una “confessione da ministro” rispetto alla vicenda del piano pandemico mai aggiornato e al dossier dell'Oms che denunciava il mancato aggiornamento dal 2016. Ebbene, scrive Roberto Speranza: “Non ho un manuale di istruzioni per questa emergenza, nessuno di noi ce l'ha. In occidente non ci sono soluzioni già sperimentate con successo da replicare. Siamo dentro una tempesta senza precedenti e non abbiamo un manuale da consultare”.

Invece il manuale c'era, peccato che era stato dimenticato in qualche cassetto, tanto che l'apocalisse virale - già incontrata con la Saars - doveva avere per forza linee guida, scorte di dispositivi, azioni sul Servizio Sanitario e possibili lockdown a seconda degli scenari. E nulla di questo era finito sul tavolo del ministro che ingenuamente aggiunge: “Siamo dentro una tempesta senza precedenti e non abbiamo un manuale da consultare che ci possa indicare una rotta sicura... E che per quanto poco possa piacermi, chiudere è l'unica azione possibile”.

La verità sul Piano Pandemico verrà fuori nelle chat tra il direttore aggiunto dell'Oms, Ranieri Guerra e il presidente dell'Iss, Silvio Brusaferro. L'unica intuizione del ministro è stata che il Coronavirus non era una passeggiata. Tanto da avergli fatto perdere il sonno e una partita della Roma allo Stadio Olimpico.

Il pensiero del ministro che traspare dalla lettura del libro introvabile è un misto tra pensieri, riunioni ossessive, una fifa da matti e un giudizio severo sugli alleati di governo. Come succede per i 5 Stelle.

(Puntata 1 - Segue)

Commenti
    Tags:
    coronaviruscovid 19pandemiaroberto speranzaomsministro salutelibro speranzasilvio brusaferroranieri guerra
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara vs la censura social Le nuove foto scaldano il web

    Belen, Diletta e.. scatti Vip

    Wanda Nara vs la censura social
    Le nuove foto scaldano il web

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter

    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    il Museo Mercedes-Benz festeggia il suo 15 ° compleanno

    il Museo Mercedes-Benz festeggia il suo 15 ° compleanno


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.