A- A+
Cronache
Cospito interrompe lo sciopero della fame dopo la decisione della Consulta

L'anarchico Cospito interrompe lo sciopero della fame dopo la decisione della Consulta sulle attenuanti

È ufficiale: l'anarchico Alfredo Cospito ha interrotto lo sciopero della fame. Il 55enne pescarese, che sta scontando una pena a 30 anni di reclusione, ha comunicato la sua decisione alla direzione del carcere di Opera attraverso gli addetti che lo assistono nel reparto penitenziario dell’ospedale San Paolo di Milano, dove è ricoverato a causa delle sue condizioni di salute, compromesse dal lungo sciopero della fame iniziato il 20 ottobre scorso.

La decisione è arrivata all’indomani della sentenza della Corte Costituzionale, che ha accolto la difesa del fondatore della Fai riguardante la valutazione delle circostanze attenuanti per i condannati all’ergastolo che nel suo caso potrebbe portare a uno sconto di penale.

LEGGI ANCHE: Caso Cospito, bomba della Consulta: "Illegittimo non riconoscere attenuanti"

Inoltre, in una relazione trasmessa nei giorni scorsi al presidente del Tribunale di Sorveglianza di Milano Giovanni Di Rosa, la polizia penitenziaria e i sanitari segnalavano che Cospito aveva ripreso ad alimentarsi, senza però dichiarare ufficialmente di aver sospeso lo sciopero della fame.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
anarchicoattenuanticonsultacospitofamescioperosentenza
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."

Rumor

Ferragni-Fedez, ritorno di fiamma? "Chiara mi ha detto che..."


in vetrina
Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League

Francesco Totti torna in campo, il Capitano protagonista della Kings League





motori
Stellantis sfida i pregiudizi sull'elettrico con un nuovo format TV

Stellantis sfida i pregiudizi sull'elettrico con un nuovo format TV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.