A- A+
Cronache

La prima commissione del Csm ha stabilito di avviare un'attivita' istruttoria in merito al caso del presidente della sezione feriale della Cassazione, Antonio Esposito, che ha condannato Silvio Berlusconi a 4 anni di reclusione. La riunione della prima commissione del Consiglio superiore della magistratura e' durata circa un paio d'ore. La commissione ora nell'ambito dell'attivita' istruttoria potra' acquisire documenti relativi all'intervista rilasciata da Antonio Esposito prima della pubblicazione delle motivazioni della sentenza.

berlusconi condanna cassazi

Al termine dell'attivita' istruttoria si valutera' se archiviare la pratica o se invece decidere un eventuale trasferimento per incompatibilita' cosi' come sollecitato dai tre consiglieri laici del Csm che hanno fatto aprire la pratica. Sara' invece trattata in un altro procedimento la pratica a tutela richiesta dallo stesso Esposito per l'attivita' diffamatoria subita.

Tags:
csmistruttoriaesposito
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders

ASPI, selezionate le top 20 mete dell’estate 2022 su Wonders





casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.