A- A+
Cronache
Concordia, il web si mobilita per il comandante: #iostocondefalco

Il web si è mobilitato per la reintegrazione del Comandante De Falco nei suoi ruoli operativi. Su Socialbombing.org è attiva la campagna #iostocondefalco diretta al Ministro della Difesa Roberta Pinotti: l'appello ha avuto un  reach di 54.861 utenti attivi  in meno di 24 ore.

La campagna nasce dopo l'annuncio della rimozione dal settore operativo della Capitaneria di Livorno del capitano Gregorio de Falco, che gestì da terra l'emergenza Concordia e pronunciò il famoso "torni a bordo" a Francesco Schettino. De Falco è stato trasferito in ufficio e lui non ci sta: "Schettino in cattedra e io trasferito dietro una scrivania. Questo è un Paese storto che punisce i suoi servitori". Leggi la cronaca completa

Socialbombing.org è la prima piattaforma mondiale  di Twitter, Facebook e Google Plus bombing per l'attivazione di campagne, registra una reach di  37 milioni di utenti attivi in tutto il mondo.

Tags:
de falcoschettinoconcordia
in evidenza
Il trauma di Romina Carrisi "Ho lavorato negli strip club"

Dolorosa esperienza negli USA

Il trauma di Romina Carrisi
"Ho lavorato negli strip club"

i più visti
in vetrina
Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena

Meteo agosto: fresco al Nord, Africa al Sud. E a Ferragosto colpo di scena





casa, immobiliare
motori
Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen

Taigo: il primo SUV coupé di Volkswagen


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.