A- A+
Cronache
Desio, uomo ucciso a coltellate: fermato il presunto killer

Trovato un cadavere sul ballatoio di una casa di ringhiera di Desio, in provincia di Monza e Brianza. Poco dopo l'omicidio, le forze dell'ordine giunte sul posto hanno fermato il presunto killer

Il cadavere di un uomo è stato rinvenuto sul ballatoio di una casa di ringhiera nel centro di Desio, in provincia di Monza e Brianza. La vittima, di nazionalità romena, è stata uccisa con diverse coltellate alla gola.

Fermato dalle forze dell'ordine il presunto autore dell'omicidio, un cittadino cubano. Secondo quanto si legge su Il Giorno, un testimone avrebbe visto l'aggressore accanirsi violentemente sull'uomo ferito riverso a terra: “Lo prendeva a calci anche dopo averlo ripetutamente accoltellato”, riporta il quotidiano locale.

Sono stati gli altri condomini della palazzina a dare l'allarme e a richiedere l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto, appena ricevuta la segnalazione, sono arrivate immediatamente tutte le pattuglie disponibili dei carabinieri della compagnia di Desio, poi la squadra della scientifica e anche la polizia locale.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
desio killer
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria





motori
Renault Rafale: l'ibrido high-tech che ridefinisce il SUV coupé nel segmento D

Renault Rafale: l'ibrido high-tech che ridefinisce il SUV coupé nel segmento D

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.