A- A+
Cronache
Le diagnosticano un tumore, lei annuncia la data della sua eutanasia

Lo scorso gennaio le hanno diagnosticato un tumore al cervello. Dopo un ciclo di cure ha capito che per lei non c'era più niente da fare. Piuttosto che vivere ancora sei mesi tra atroci dolori ha deciso da sola il giorno della sua morte. Brittany Maynard, 29 anni, ha scelto di morire il prossimo 1° novembre, il giorno dopo il compleanno di suo marito.

Grazie ad una legge del 1997, nello Stato dell'Oregon – oltre che in Vermont, Montana, New Mexico e Washington – i malati terminali hanno infatti la facoltà di porre fine alle loro sofferenze. Da quando è entrata in vigore la norma, 1.173 persone hanno ottenuto la prescrizione per i farmaci, ma poi solo 752 li hanno utilizzati per morire. Ai media statunitensi la donna, californiana, ha spiegato che non si tratta di un istinto suicida: “Io non voglio morire, ma sto morendo, e voglio farlo alle mie condizioni, con dignità”.

Tags:
tumoreeutanasia
in evidenza
Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social

Le foto da urlo della fidanzata di Greg Paltrinieri

Rossella Fiamingo, regina della scherma e star social


in vetrina
Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile

Automotive, da ALD arrivano nuove soluzioni di mobilità sostenibile





motori
DS Automobiles svela la nuova DS3

DS Automobiles svela la nuova DS3

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.