A- A+
Cronache

Un lettore, su L’Espresso.it del 6 novembre, a proposito delle parole di Papa Francesco: “Se una persona gay cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarlo?”, osserva: “Questa frase é stata considerata come una grande apertura ed é stata addirittura utilizzata per sponsorizzare il matrimonio gay. In realtà il Papa non ha detto nulla di nuovo. Fin dal catechismo si apprende che va distinto l’errore dall’errante e che nessuno ha il diritto di giudicare le persone. La Chiesa non esclude nessuno perché tutti siamo peccatori, ma non possiamo pretendere che cambi il Vangelo o i 10 comandamenti di Dio”. E’ evidente che il lettore conosce poco il Vangelo e poco i 10 comandamenti di Dio, giacché in essi non si trova una sola sillaba contro l'amore omosessuale.

Il Catechismo della Chiesa cattolica, infatti, per affermare che gli atti di omosessualità sono peccaminosi, non avendo la possibilità di basarsi sul Vangelo o sui comandamenti, recita: “Appoggiandosi sulla Sacra Scrittura, che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni, la Tradizione ha sempre dichiarato che gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati”. E quali sono i testi della Sacra Scrittura? L’Antico Testamento e le lettere di San Paolo. Ma l’Antico Testamento condanna anche un uomo che giace con una donna con le sue regole (cf Lv 15), possiamo sempre prenderlo sul serio? E se dovessimo prendere sul serio S. Paolo, quando parla di “turpitudini d’uomini con uomini” (Rm 1,27), dovremmo considerare seriamente anche l’affermazione: “E’ cosa buona per l’uomo non avere contatti con donna” (1 Co 7, 1). Se la Chiesa si basasse sulla ragione, anziché sulla Tradizione, comprenderebbe facilmente che agli occhi di Dio non può esserci differenza tra amore omosessuale ed amore eterosessuale. Ben altri sono i gravi disordini in questo povero mondo, ben altri i peccati gravi.

Renato Pierri

Tags:
amoregayeterochiesa
in evidenza
Meteo, un vero colpo di scena Torna l'anticiclone delle Azzorre

Un evento storico...

Meteo, un vero colpo di scena
Torna l'anticiclone delle Azzorre

i più visti
in vetrina
Caldo record e rincari Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare

Caldo record e rincari
Condizionatori, come scegliere i migliori: i consigli per risparmiare





casa, immobiliare
motori
Renault apre i preordini online di Nuovo Austral

Renault apre i preordini online di Nuovo Austral


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.