A- A+
Cronache

Egregio direttore

mi chiamo Lensi Vittorio, abito a Taranto, mi permetto di scriverle questa lettera perché non so più a chi rivolgermi. Il mondo mi sta cadendo sotto i piedi non so più cosa fare, e quasi un anno che l'ufficio in cui lavoro mi ha messo in cassa integrazione e nn percepisco stipendio da quasi in anno. Avevamo tanti progetti e sogni , ma ora è tutto svanito. Non so più come andare avanti , fino ad ora per sfamare la mia famiglia e pagare i debiti ho usato i soldi che avevamo da parte per la ristrutturazione della casa (che sta cadendo a pezzi ) ed ho una bimba di 5 anni.

Ora non so più che fare. Ho anche inviato una lettera a Silvio Berlusconi (perché a sempre affermato che lui a sempre aiutato i bisognosi) Ma non ho ricevuto risposta ( forse perché lui aiuta solo le straniere) Comunque il mio voto glielo sempre dato. Non voglio soldi da lei ma una voce in più per gridare AIUTO. Sono disposto pure a vendermi l'anima , basta che la mia figlia viva felice. La ringrazio in anticipo per aver letto la mia lettera anche se queste poche righe non bastano per farvi capire in che condizioni viviamo. La forza di andare avanti me lo da il sorriso di mia figlia, ma non ce la faccio più. Aiuto

Tags:
animacessionecrisi
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia





casa, immobiliare
motori
Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia

Si rubano circa 70 motoveicoli al giorno in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.