A- A+
Cronache
E’ morto Enzo Magrì, una grande firma del giornalismo italiano
GIORNALISTA

Milano, 8 settembre 2013. E' morto. Enzo Magrì, una grande firma del giornalismo italiano. Era nato a Catania il 28 agosto 1931. Era iscritto all’elenco professionisti dell’Albo dal 1° gennaio 1960. Ha opposto una lunga resistenza al male con coraggio e con dignità.

Alla fine ha dovuto arrendersi. E’ spirato al San Raffaele, dove era in cura da tempo. Lascia la moglie Pucci e le figlie Antonella e Paola. I funerali si terranno molto probabilmente martedì. Questa la biografia più recente, quella che sarà pubblicata nel suo prossimo libro in uscita nel mese di ottobre "Guerre di Carta" un saggio sul giornalismo milanese dal 1859 al 2000 presso la Pietro Macchione Editore: Enzo (Vincenzo)

Magrì è stato capocronista del “Giorno” e inviato speciale dell’“Europeo”. Ha scritto: Salvatore Giuliano (Mondadori 1987); Giuseppe Musolino, il brigante dell’Aspromonte (Camunia 1989); L’onorevole Padrino, la storia del delitto Notarbartolo (Mondadori 1992); I ladri di Roma, lo scandalo della Banca Romana (Mondadori 1993); Un italiano vero, Pitigrilli (Baldini&Castoldi 1999); I fucilati di Mussolini (Baldini&Castoldi 2000); Guido Da Verona, l’ebreo fascista (Pellegrini 2005); Luigi Barzini, Una vita da inviato (Guido Pagliai, 2008). In prossima uscita Guerre di Carta, (Pietro Macchione Editore). È stato per oltre un decennio presidente della Commissione d’esami che seleziona ogni anno 20 allievi praticanti per il Master in Giornalismo patrocinato dall’Università Cattolica di Milano e componente della Commissione Nazionale d’esami d’idoneità per la professione di Giornalista. Ha insegnato Storia Contemporanea al Master in Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Franco Abruzzo: “Rendo omaggio al mio capocronista del vecchio Giorno negli anni terribili del terrorismo. Un giornalista di altri tempi, schietto e umano nei rapporti interpersonali, amico nei momenti difficili quando i killer brigatisti ci minacciavano”.  (http://www.francoabruzzo.it/)

Tags:
enzo magrìgiornalismomorto
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.