A- A+
Cronache
Emilio fede: "Buttato fuori da Mediaset. Di Pietro mi aiuterà"

“Io sono nella storia di Mediaset. Non ho sentito Silvio, ora ha cose più importanti di cui occuparsi, la nostra amicizia non può essere messa in crisi da questo. Però umanamente mi aspetto da lui un messaggio”. Lo dice alla Zanzara su Radio 24, Emilio Fede, ex direttore del Tg4, il cui rapporto di collaborazione con Mediaset è stato troncato dall’azienda nei giorni scorsi. “La lettera di licenziamento – dice Fede – mi è arrivata ieri. Mi cacciano perché c’è un inchiesta sulla storia delle foto.

Mi hanno buttato in mezzo a una strada, sono on the road. Mi hanno maltrattato. Ma voglio giustizia, almeno i soldi fino alla fine del contratto, cioè giugno. Invece nella lettera c’è scritto che il contratto viene rescisso a partire dal primo ottobre. E che devo lasciare la casa alla fine di novembre”. “Vorrei evitare di portare Mediaset in tribunale – prosegue Fede – ma vedremo. L’altro giorno Antonio Di Pietro mi ha detto che sono una brava persona e che se ho bisogno posso farmi difendere da lui che è pure avvocato. Mi ha fatto piacere”.

Pensate – dice Fede ai conduttori della Zanzara – che l’avvocato Alecci, il mio ex legale, mi ha presentato una parcella di 500mila euro. E dire che mi ha lasciato a metà del processo. Mi ha fatto un sequestro di 600mila euro sul conto , ho lo stipendio pignorato e pure un quinto della pensione”. E senza la casa a Milano Due come farà?: “Vorrei restare qui perché c’è il verde, magari provo a subentrare nell’affitto che mi pagava Mediaset, 2500 euro al mese. Ma ho un’altra casa a Milano, bellissima, in Corso Plebiscito. E’ vuota e arredata da mia moglie con mobili cinesi. L’autista? Andrò in taxi”.

Tags:
emilio fedemediaset
in evidenza
Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

Costume

Margherita Molinari infiamma la spiaggia di Milano Marittima con le sue curve sexy

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura

Opel: l'audacia del design tedesco nella sua forma più pura


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.