A- A+
Cronache
Eni: collaborazione con Irccs pediatrico "Istituto Giannina Gaslini"

Eni: collaborazione con Irccs pediatrico "Istituto Giannina Gaslini"

Eni: presentato accordo di collaborazione con l’Irccs pediatrico “Istituto Giannina Gaslini” per iniziative nei Paesi in cui la compagnia opera

L’intesa prevede supporto pediatrico clinico assistenziale alle popolazioni locali e formazione di personale in ambito sanitario.

Eni e l’Irccs Giannina Gaslini, uno dei più importanti istituti pediatrici a livello europeo, hanno presentato oggi l’accordo di collaborazione tra le parti per la realizzazione, nei Paesi in cui l'azienda opera, di iniziative in ambito pediatrico di supporto clinico assistenziale alle popolazioni locali e formazione di personale, sia nei Paesi d’origine, sia presso le strutture dell’Istituto stesso.

In particolare, l’accordo prevede iniziative quali il training presso l’Istituto Gaslini di personale medico, infermieristico e tecnico degli ospedali stranieri; il training on the job di personale medico, infermieristico e tecnico dell’Istituto Gaslini presso gli ospedali dislocati nei Paesi esteri; la second opinion (teleconsulto) tramite sessioni di telemedicina; il trattamento presso l’Istituto Gaslini di casi clinici complessi; il supporto tecnico in ambito di informazione, educazione e comunicazione della salute a livello clinico, organizzativo e gestionale ospedaliero.

Prima iniziativa in Iraq per migliorare i servizi del Basra Children's Hospital

La prima iniziativa in corso di realizzazione nell’ambito dell’accordo riguarda l’Iraq, dove Eni sta lavorando per migliorare la qualità dei servizi di ematologia/oncologia e di chirurgia del Basra Children’s Hospital, (BCH) attraverso un’importante opera di assistenza tecnica e formativa in collaborazione con l’Istituto Gaslini.

Eni, inoltre, sta provvedendo alla costruzione di un nuovo reparto, alla fornitura di equipaggiamenti ed arredi e alla riabilitazione di impianti e sistemi esistenti. L’Istituto Gaslini nel biennio 2018-19 ospiterà presso le proprie strutture, medici, infermieri e tecnici iracheni che saranno coinvolti in programmi personalizzati di training on the job, e invierà il proprio personale specializzato presso l’ospedale di Bassora per attività di assistenza tecnica clinica e di formazione.

Sono inoltre previste attività di second opinion clinica per casi critici tramite sessioni di telemedicina, programmi di informazione, educazione e comunicazione della salute (IEC) ed assistenza tecnica per il miglioramento dei percorsi clinici, organizzativi e gestionali.

L'accordo rappresenta un'ulteriore importante testimonianza dell'approccio di Eni nei confronti dei Paesi in cui opera, volto a promuovere e realizzare progetti per favorire lo sviluppo delle comunità locali, stabilendo un rapporto di lungo termine, responsabile e sostenibile.

Eni ha inoltre donato all’Istituto Gaslini un software per l’elaborazione di immagini in ambito neuro radiologico fondamentale per la diagnosi dei tumori cerebrali e la diagnosi tempestiva in caso di eventi neurologici acuti come ictus, ischemie cerebrali e epilessia.

Tags:
eniirccsgaslinipediatraterzo mondoiniziativa solidarietàiniziativa
Loading...
Loading...
i più visti





Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes Nuova CLS: look più sportivo e stile tailor made

Mercedes Nuova CLS: look più sportivo e stile tailor made


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.