A- A+
Cronache
L'iPhone5 le esplode in tasca. Studentessa 14enne resta ustionata

"Il fumo ha circondato la ragazza. Ha subito capito qualcosa fosse andato storto. E' andata nel panico, i suoi pantaloni han preso fuoco a causa dello smartphone". E' la testimonianza di Jeff Rodman, il preside di una scuola media americana di Kennebunk, nel Maine. Una ragazzina dell'istituto ha subìto un'incredibile disavventura: il suo iPhone 5C ha preso spontaneamente fuoco mentre era nella tasca dei pantaloni, causando alla proprietaria un’ustione di secondo grado.

La ragazzina, di soli 14 anni, aveva ricevuto in dono un iPhone 5C pochi mesi fa, uno smartphone da cui era diventata inseparabile. Come ogni mattina, ha infilato il melafonino nella tasca dei pantaloni e si è diretta a scuola, ma ancor prima di terminare la lezione iniziale della giornata, si è trovata in infermeria con ustioni di secondo grado su cosce e schiena.

Tags:
ipohone5esplode
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.