A- A+
Cronache
Eterologa, ricorso accolto. "Nessun vuoto normativo"

Il Tribunale di Bologna ha accolto il ricorso di una coppia che voleva accedere all’eterologa presentato prima della sentenza della Consulta che ha abolito il divieto, riconoscendo quindi il diritto ad accedere all’eterologa. Nell’ordinanza è sottolineato che non sussiste alcun vuoto normativo che impedisca di procedere in base alle regole della medicina e alla legislazione sanitaria vigente.

Già il presidente della Corte Costituzionale Giuseppe Tesauro aveva dichiarato subito dopo l’abolizione del divieto all’eterologa che «Non c’è vuoto normativo, in Italia si può fare. L’importante è rispettare i paletti che ha fissato la Legge 40». Ma il ministero della Salute insiste nel sostenere che serve una legge, e il ministro Beatrice Lorenzin ha invitato le Regioni ad attendere il varo di una legge nazionale, possibile tra dicembre e gennaio. La Toscana ha comunque anticipato la sua norma partendo per prima con l’eterologa.

Tags:
eterologa
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.