A- A+
Cronache
Saga Faac vicina alla chiusura. Pronti 70 milioni di euro per i parenti

Pare che l’infinita saga Faac sia arrivata al capitolo finale anche se le voci che arrivano da Bologna sono discordanti. Dopo due anni di trattative sotterranee, inchieste per estorsione e furti misteriosi, scontri feroci, manovre politiche e udienze in Tribunale, i parenti del defunto patron della multinazionale dei cancelli e la Curia, cui Michelangelo Manini aveva lasciato il suo immenso patrimonio stimato tra uno e 1,7 miliardi di euro, hanno finalmente trovato un accordo.

Una transazione che consegnerà nuovamente all’Arcidiocesi il 66% per cento delle azioni dell’azienda di Zola e tanti soldi tuttora immobilizzati nelle banche di mezza Italia, in cambio di "un’elargizione" di circa 70 milioni di euro ai sette parenti di Manini che hanno impugnato in Tribunale i testamenti pro Curia. Circa dieci milioni a testa per dire basta, praticamente la cifra prevista dall’accordo, poi saltato, di due anni fa. Nonostante le smentite di rito e i silenzi forzati, la trattativa, l’ennesima portata avanti in questi anni lontano dalle aule di Tribunale, è ormai in dirittura d’arrivo.

La firma sulla transazione è prevista per la prossima settimana. A quel punto i parenti presenteranno alla giudice Maria Fiammetta Squarzoni l’atto formale di rinuncia che libererà l’asse ereditario dal vincolo imposto col sequestro ottenuto dai parenti di Manini e manderà in soffitta la temuta causa civile. Curia e legittimi eredi hanno trattato fin dall’inizio di questa lunga vicenda. Del resto lo spettro di una causa infinita che avrebbe bloccato l’azienda per chissà quanti anni e lasciato a bocca asciutta i parenti ha giocato un ruolo determinante. Ma la vera svolta è arrivata con la richiesta d’archiviazione della denuncia per estorsione presentata dalla Curia in Procura, una mossa che aveva congelato qualsiasi tentativo di chiudere la vicenda con via Altabella che a quel punto non poteva più sedersi al tavolo con chi, potenzialmente, rischiava di finire a processo.

Tags:
faaccuriaaccordo
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo





casa, immobiliare
motori
DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium

DS 7 CROSSBACK: viaggiare in un comfort premium


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.