A- A+
Cronache
Muore avvelenato dalle medicine. Fermata la madre del bimbo

Uccidere il figlio di 5 anni e poi suicidarsi: sarebbero state queste le intenzioni della donna messicana di 33 anni, A. A. G., fermata con l'accusa di avere avvelenato con una dose di psicofarmarci il suo bambino nella loro abitazione di Alcamo (Trapani). Gli inquirenti hanno trovato un biglietto di addio scritto dalla donna. Il testo lascerebbe capire il progetto di infanticidio e suicidio. Al sostituto procuratore di Trapani Sara Morri, che ha disposto il fermo, la donna avrebbe riferito di avere assunto anche lei gli antidepressivi.

E' stata sottoposta a esami tossicologici per verificare se abbia effettivamente ingerito i farmaci. Oggi e' previsto l'arrivo del padre del bambino dalla Germania, dove si era trasferito dopo la separazione dalla messicana. Domani sara' effettuata l'autopsia sul corpo del bambino. La donna eì stata trasferita nel carcere San Giuliano di Trapani, dov'e' detenuta in isolamento. Sul caso indaga la polizia.

 

Tags:
mammabimbopsicofarmaci
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica





motori
Maserati svela la nuova GranTurismo

Maserati svela la nuova GranTurismo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.