A- A+
Cronache

Il Consiglio etico dell'Ordine dei Medici francese ha aperto, per la prima volta, all'eutanasia, che puo' essere autorizzata "in casi eccezionali" e quando il paziente faccia "richieste persistenti, lucide e reiterate". Invocando un "diritto all'umanita'", l'organismo invita a riservare la sedazione terminale a "circostanze eccezionali", come nel caso di "prolungate agonie" o "dolori insopportabili".

Queste condizioni, pero' devono essere accertate da un'equipe di medici e non da uno soltanto. Il presidente francese, Francois Hollande, aveva richiesto un rapporto su questa delicata materia per verificare le circostanze in cui possa essere accettabile il suicidio assistito, in vista della presentazione di un disegno di legge all'Assemblea nazionale, prevista per giugno.

"L'attuale legislazione", aveva spiegato il titolare dell'Eliseo, "non risponde alle legittime preoccupazioni espresse da persone che sono malate in modo grave e incurabile".

Tags:
eutanasiafranciamedici
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre





casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.