A- A+
Cronache

Labbra insensibili e semiparalizzate, lingua ingrossata e stato d'ansia: "piena di coca", questa è stata la diagnosi fatta al pronto soccorso di Alatri ad un uomo del posto che aveva appena mangiato una pizza. Immediatamente informati i carabinieri, hanno avviato una indagine che è partita proprio dai resti della pizza confezionata poco prima. Un'indagine lampo ha permesso agli uomini del capitano Antonio Contente, di ricostruire l'accaduto e ricondurre le responsabilità ad un pizzaiolo del posto capace di confezionare una pizza alla cocaina e venderla a un ignaro cliente. Non è ben chiaro come sia potuto accadere ma è stato accertato che il pizzaiolo ha messo tra i condimenti anche un involucro di cocaina che, una volta in bocca al cliente della pizzeria gli ha provocato il malore. Per questo il pizzaiolo, un 27enne del posto, è stato denunciato per "lesioni personali, detenzione illecita di sostanza stupefacente per uso personale e sofisticazione di prodotti alimentari".

Tags:
pizzacoca
in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


in vetrina
Automotive ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti

Automotive
ALD2Life continua a crescere: nel 2022 quattromila nuovi contratti





casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.