A- A+
Cronache

 

porno

Tutti i dipendenti della polizia di Ginevra ora sanno qual è la differenza tra una moglie e un'amante. Ammesso che gli sfuggisse. Lunedi tre luglio, infatti, 1800 dipendenti hanno ricevuto in posta una email da un dipendente dei servizi IT con due (brevi) video pornografici che mostrano prove a sostegno della distinzione tra "la moglie e l'amante".

Inutile segnalare lo stupore dei colleghi e l'indignazione della colleghe, che hanno immediatamente risposto al mittente di non inviare più quel tipo di filmati.

Il capo della polizia di Ginevra, Monica Bonfanti ha preso rapidamente la situazione in mano. L'invio di materiale pornografico è stato segnalato alla Procura della Repubblica di Ginevra. E il caso è ora nelle mani della procura.

Subito dopo il funzionario autore dell'invio ha mandato una mail di scuse a tutti i colleghi, spiegando di aver sbagliato destinatario.

Tags:
poliziapornofilm pornosesso
in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia





casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.