A- A+
Cronache

Annullamento con rinvio della sentenza della Corte d'assise d'appello di Milano che aveva assolto
Alberto Stasi, unico imputato per l'omicidio della fidanzata Chiara Poggi, assassinata a Garlasco il 13 agosto 2007. Lo ha deciso la prima sezione penale della Cassazione.

A questo punto sarà celebrato un appello bis davanti a un'altra sezione della Corte d'assise d'appello di Milano. Con questa decisione la Suprema corte ha sposato in pieno la tesi della Procura generale di Piazza Cavour, che attraverso la requisitoria di Roberto Aniello aveva chiesto di annullare l'assoluzione per Stasi. 

I giudici della Suprema Corte presieduta da Paolo Bardovagni, dunque, hanno ritenuto fondati
i ricorsi presentati dalla procura generale di Milano e dalla famiglia Poggi, costituitasi parte civile. Stasi era stato
assolto sia in primo che in secondo grado: il gup di Vigevano e la Corte d'assise d'appello di Milano poi, avevano pronunciato nei suoi confronti l'assoluzione "per non aver commesso il fatto".

LA DIFESA
"Aspettiamo di leggere le motivazioni, ma non ci aspettavamo questo verdetto". Cosi' l'avvocato Fabio Giarda che fa parte del collegio difensivo di Alberto Stasi, commenta la decisione presa dalla Cassazione di disporre un nuovo processo sul delitto di Garlasco. "Eravamo di fronte a due sentenze granitiche e cristalline, conformi nel dichiarare l'assoluzione di Stasi. Bisognera' capire se hanno accolto le richieste di rinnovazione dell'istruttoria sul capello o sulla bicicletta oppure se hanno annullato per vizi motivazionali.

LA FAMIGLIA POGGI
"Siamo contenti perche' le nostre richieste hanno trovato una conferma autorevole dalla Cassazione". Cosi' l'avvocato Francesco Compagna, che fa parte del collegio dei difensori di parte civile nominati dalla famiglia di Chiara Poggi, commenta con i cronisti il verdetto della Suprema Corte, che ha disposto un nuovo processo per Alberto Stasi. "La sentenza di oggi conferma la fondatezza dell'esigenza di fare nuovi accertamenti, vedremo se saranno verificati elementi sufficienti a carico di Stasi della sua colpevolezza. Vedremo cosa accadra' nel nuovo processo".

Tags:
garlascocassazionestasi
in evidenza
Estate in crisi. Inattesa svolta Arrivano fresco e forti piogge

Meteo, cambia tutto

Estate in crisi. Inattesa svolta
Arrivano fresco e forti piogge


in vetrina
Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma

Dott, ampliato il servizio di bike sharing a Parma





casa, immobiliare
motori
Dacia Jogger debutta sul mercato italiano

Dacia Jogger debutta sul mercato italiano


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.