A- A+
Cronache
Garlasco, nessun risultato dal test Dna. "Materiale insufficiente"

Non c'era abbastanza Dna nel materiale biologico rintracciato sui frammenti delle unghie di Chiara Poggi per poterlo comparare, con affidabilita' scientifica, con quello di Alberto Stasi. E' questo l'esito dell'esame che si e' svolto nella sede del Dipartimento di scienza e salute dell'Universita' di Genova nell'ambito del processo d'appello-bis che vede imputato Stasi per l'omicidio di Chiara Poggi avvenuto a Garlasco il 13 agosto 2007. In sostanza, spiega uno dei legali del giovane commercialista, l'avvocato Fabio Giarda, "dal Dna di Chiara e' stato possibile rintracciare solo cinque marcatori, ma per avere un'affidabilita' scientifica bisogna che ce ne siano almeno nove".

"Cinque marcatori del dna estratto dai reperti trovati su Chiara Poggi sono compatibili con Alberto Stasi ma potrebbero essere di chiunque. Al momento non e' un dato significativo. Vedremo cosa verra' scritto nella perizia. Qualunque esame e' utile, verificheremo in sede di deposito". Lo ha detto oggi l'avvocato Angelo Giarda, il difensore di Alberto Stasi, accusato di avere ucciso la fidanzata Chiara Poggi nel 2008 nella villetta della ragazza, a Garlasco. Giarda era presente ai lavori dei periti che si sono svolti all'Universita' di Genova, con il coordinamento del dottor Francesco De Stefano, nominato dalla Corte d'assise d'appello di Milano di fronte a cui Stasi e' imputato. "La comparazione e' stata fatta su pochissimi marcatori che sono comuni a quelli di un sacco di altre persone - ha concluso Giarda - I marcatori in totale sono 17, ma per una validita' concreta ne servono almeno la meta' piu' uno. Questo esame ha validita' statistica ma non in termini processuali".

Tags:
garlascostasi
in evidenza
La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale

Il video che inchioda Di Maio

La rete non dimentica: le promesse (non mantenute) di Giggino in campagna elettorale


in vetrina
KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo

KoRo rafforza la propria presenza nel mercato europeo





casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.