A- A+
Cronache
Garlasco, la scoperta choc: sparite 41 fotografie dagli atti del processo

Nuovi inquietanti misteri sul giallo di Garlasco. I magistrati del nuovo processo d'appello hanno denunciato la scomparsa di 41 fotografie. Si tratta di scatti acquisiti durante l'inchiesta utili a ricostruire i rapporti di Chiara Poggi con Alberto Stasi ma anche con tutta una serie di altre persone. Ma ora tutto il materiale è inspiegabilmente sparito dagli atti...

A denunciare la falla tra le carte è il sostituto procuratore generale Laura Barbaini che ha sollevato il caso, senza però formulare ipotesi. Le foto sono andate perse, scivolate fuori dalle migliaia di pagine dei faldoni del processo? Oppure non è un caso se non si trovano più? Di certo si tratta di una documentazione corposa, un tassello importante sulla vita di Chiara e Alberto insieme.

Pg a giudici, 2 bici nere da donna regalate agli Stasi - Nuove richieste istruttorie su scarpe, biciclette e sui presunti graffi sulle braccia di Alberto Stasi sono stati al centro dell'intervento del pg Laura Barbaini durante l'udienza di stamane del processo a carico dell'ex studente bocconiano, imputato per l'omicidio di Chiara Poggi, avvenuto il 13 agosto 2007 a Garlasco. In particolare, la rappresentante della pubblica accusa ha chiesto di acquisire la documentazione contabile che dimostrerebbe l'esistenza di due biciclette da donna, di cui una dello stesso modello di quella sequestrata a Stasi durante il processo d'appello-bis, nella disponibilita' della famiglia del giovane. Queste bici sarebbero state regalate al papa' di Alberto, Nicola, morto a dicembre dell'anno scorso, da un fornitore. Il pg vuole capire dove siano finite queste bici e se una di esse coincida con quella sequestrata a Stasi e ritenuta dall'accusa il possibile mezzo a bordo del quale il killer si reco' a uccidere Chiara.Inoltre, il pg ha chiesto alla Corte d'Assise d'Appello di acquisire la documentazione relativa al paio di scarpe che Stasi avrebbe acquistato prima del delitto, ma che non sono poi state trovate nella sua disponibilita' dai carabinieri dopo il crimine. Di queste calzature risulterebbe traccia dall'utilizzo di una carta di credito della quale sono stati ricostruiti i movimenti nelle settimane precedenti il delitto. Queste scarpe, secondo gli accertamenti svolti fin qui, non sarebbero tuttavia mai finite nell'elenco di quelle prelevate dai carabinieri a casa Stasi. Il pg ha poi chiesto di ascoltare in aula alcuni dei carabinieri che intervennero il 13 agosto di sette anni fa in relazione ai due piccoli graffi sull'avambraccio che Stasi aveva quando si presenta' alla stazione dei carabinieri di Garlasco, riferendo di avere trovato la fidanzata morta sulle scale di casa. Un particolare che non era sfuggito a un brigadiere che, convocato quest'estate dal pg, ha consegnato al magistrato delle foto dalle quali risulterebbero queste lievi escoriazioni. A quanto si e' saputo, Stasi avrebbe detto che quei graffi erano stati causati dal suo cane.


== Garlasco: pg, escluso matematicamente cambio pedali  - "E' matematicamente escluso che si sia stato uno scambio tra i pedali" delle due biciclette nella disponibilita' di Alberto Stasi, imputato nel processo per il delitto di Chiara Poggi. Non usa mezzi termini il pg di Milano Laura Barbaini per smentire uno dei 'colpi di scena' estivi ipotizzati nella ricostruzione del delitto di Chiara Poggi, avvenuto a Garlasco il 13 agosto 2007 .
 

Tags:
garlascostasi
in evidenza
Carolina Stramare va in gol L'ex Miss Italia sfida Diletta

Calcio e tv... bollente

Carolina Stramare va in gol
L'ex Miss Italia sfida Diletta

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid

Renault: restyling per Megane berlina ora disponibile anche Plug-in Hybrid


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.