A- A+
Cronache


"I due dj australiani sono responsabili per questo atto, fate pagare a loro il mutuo della mia casa": questo uno dei tre messaggi lasciati da Jacintha Saldanha, l'infermiera inglese di 46 anni suicidatasi a dicembre per la vergogna di non aver riconosciuto lo scherzo telefonico di un'emittente australiana e di aver fornito informazioni sullo stato di salute di Kate Middleton, ricoverata nel suo ospedale a Londra.


Il testo scritto a mano, pubblicato dal Sunday Times, era indirizzato ai vertici del King Edward VII Hospital e rappresenta un duro atto d'accusa contro Mel Graig e Michael Christian, i due dj australiani che con il loro scherzo l'avevano proiettata su una ribalta non cercata, mettendola alla berlina davanti al mondo. "Accettate le mie scuse", si legge nello stesso messaggio, "mi dispiace molto, grazie per il vostro sostegno". Il settimanale inglese ha riferito che in un altro messaggio l'infermiera di origine indiana scagionava i suoi colleghi da qualsiasi responsabilita' per il suo gesto estremo e in un terzo messaggio forniva istruzioni per il funerale, svoltosi in India. Intanto Mel Greig, la donna dj che si spaccio' per la regina Elisabetta nello scherzo telefonico, ha dato la sua disponibilita' "a rispondere a qualsiasi domanda" degli inquirenti o degli avvocati della famiglia di Jacintha. Il procedimento si sarebbe dovuto aprire giovedi' prossimo ma e' stato rinviato a meta' settembre per raccogliere piu' prove.

Tags:
gbinfermierakatesuicida
in evidenza
Grandine-temporali al Nord Caldo super africano al Sud

Previsioni Meteo

Grandine-temporali al Nord
Caldo super africano al Sud

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021

Mercedes-Benz protagonista al Salone del Camper di Düsseldorf 2021


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.