A- A+
Cronache
Guerra allo streaming illegale, la polizia smaschera 900mila profili illeciti

Guerra allo streaming illegale, la polizia smaschera 900mila profili illeciti, con profitti di milioni di euro

È scattata oggi, 11 novembre, una maxi operazione contro la pirateria audiovisiva, che coinvolgerebbe quasi un milione di "furbetti dello streaming" in tutta Italia. L'inchiesta, denominata "Gotha", ha fatto luce sul 70% di streaming illegale nazionale, pari a oltre 900 mila utenti, con profitti mensili per milioni di euro.

I centri operativi sicurezza cibernetica della Polizia postale hanno fatto scattare perquisizioni e sequestri sull'intero territorio nazionale nei confronti degli appartenenti ad una associazione per delinquere di carattere transnazionale. Smantellata la più grande rete di pirateria audiovisiva.

Le città interessate dalle perquisizioni sono: Ancona, Avellino, Bari, Benevento, Bologna, Brescia, Catania, Cosenza, Fermo, Messina, Napoli, Novara, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Roma, Salerno, Siracusa, Trapani, L'Aquila e Taranto. I dettagli alle 11, presso la sede del Reparto Mobile della polizia di Catania.

Duilio (Sky Italia): "Grazie alle forze dell'ordine"

In merito all’operazione Gotha condotta della Polizia di Stato contro la pirateria audiovisiva, l’amministratore delegato di Sky Italia, Andrea Duilio, commenta: “Voglio congratularmi con la Polizia Postale per gli importanti risultati raggiunti con l’operazione “Gotha”, che dimostrano ancora una volta quanto la pirateria sia un fenomeno gestito dalla criminalità organizzata. Sky è, e sarà sempre, al fianco delle forze dell’ordine in questa lotta in difesa dell’industria audiovisiva e a tutela di tutti coloro che si abbonano legalmente”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
poliziaprofili illecitistreaming
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1

Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1





motori
Stellantis rinnova l'Impegno per la mobilità sostenibile a Torino

Stellantis rinnova l'Impegno per la mobilità sostenibile a Torino

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.