A- A+
Cronache
Padova, dimesso dall'ospedale muore dopo 24 ore

Giallo in provincia di Padova. Un uomo era stato ricoverato in ospedale per astenia e disidratazione. Poi è stato dimesso dai medici. Ma una volta a casa è di nuovo peggiorato e 24 ore dopo è morto davanti ai familiari.

Scrive il Gazzettino: è un giallo la morte di Primo Dal Corso, settantaseienne pensionato di Trebaseleghe. Tanto che il magistrato di turno Sergio Dini ha ritenuto di acquisire le cartelle cliniche all’ospedale di Camposampiero e di disporre l’autopsia. Dal Corso era stato ricoverato al "Pietro Cosma" lo scorso 20 giugno su indicazione del medico di base che aveva diagnosticato sintomi da astenia, disidratrazione e deficit cognitivo.

Il pensionato, continua il quotidiano veneto, era reduce da un ictus cerebrale con emiparesi sinistra. In Geriatria era migliorato ed è stato dimesso. Ma a casa è nuovamente peggiorato: i familiari hanno chiamato la guardia medica chiedendo un intervento d’urgenza, il medico di turno si era fatto descrivere lo stato del paziente, aveva fornito alcune indicazioni ma non aveva ritenuto necessario visitarlo a domicilio.

Tags:
medicimuorecasa
in evidenza
Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

Politica

Paragone, picconate a Burioni
"Ti ho denunciato e...". VIDEO

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità





casa, immobiliare
motori
Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.