BANNER

Loyon ha deciso di "suicidarsi". Questo misterioso personaggio che attraversava regolarmente nella foresta francese di Maules con una maschera a gas sul viso e un indumento militare sulla schiena ha abbandonato i suoi "stracci" nel bosco. Accompagnato da quello che già in tanti chiamano "il testamento del Fantasma di Maules".

In questa lettera, diffusa qualche giorno fa, il bizzarro personaggio che errava nella foresta ha accusato i giornalisti di averlo assassinato, lui un "essere inoffensivo", rivelando la sua esistenza. "Il rischio di una caccia all'uomo" era diventata troppo grande" ha scritto l'uomo. Questo "avviso di morte" è accompagnato dai commenti del fiduciario di Sàles, Jean-Marc Piguet. Dopo la mediatizzazione dello strano personaggio, scrive, "il sentimento di insicurezza è cresciuto".

"Loyon non ha mai fatto male a nessuno" afferma Piguet, "ma la diffusione della sua storia sui media ha privato la sua persona della propria libertà mettendo invece in allarme in maniera ingiustificata altre persone". Gli abitanti del luogo invece sono contenti della sua "dipartita": "Ci sentiamo più sicuri senza di lui nella foresta".

 

2013-11-26T13:56:24.243+01:002013-11-26T13:56:00+01:00truetrue1426116falsefalse4Cronache/cronache4130905314262013-11-26T13:56:24.323+01:0014262013-11-26T14:50:51.99+01:000/cronache/il-mistero-di-loyon261113false2013-11-26T14:50:54.8+01:00309053it-IT102013-11-26T13:56:00"] }
A- A+
Cronache
topelementDR

BANNER

Loyon ha deciso di "suicidarsi". Questo misterioso personaggio che attraversava regolarmente nella foresta francese di Maules con una maschera a gas sul viso e un indumento militare sulla schiena ha abbandonato i suoi "stracci" nel bosco. Accompagnato da quello che già in tanti chiamano "il testamento del Fantasma di Maules".

In questa lettera, diffusa qualche giorno fa, il bizzarro personaggio che errava nella foresta ha accusato i giornalisti di averlo assassinato, lui un "essere inoffensivo", rivelando la sua esistenza. "Il rischio di una caccia all'uomo" era diventata troppo grande" ha scritto l'uomo. Questo "avviso di morte" è accompagnato dai commenti del fiduciario di Sàles, Jean-Marc Piguet. Dopo la mediatizzazione dello strano personaggio, scrive, "il sentimento di insicurezza è cresciuto".

"Loyon non ha mai fatto male a nessuno" afferma Piguet, "ma la diffusione della sua storia sui media ha privato la sua persona della propria libertà mettendo invece in allarme in maniera ingiustificata altre persone". Gli abitanti del luogo invece sono contenti della sua "dipartita": "Ci sentiamo più sicuri senza di lui nella foresta".

 

Tags:
loyonsuicidio
in evidenza
"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022

La kermesse di Affari dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Cos'è la destra? Cos'è la sinistra?": dalla Milano di Gaber alla Piazza di Ceglie, snodo delle elezioni 2022


in vetrina
Scatti d'Affari Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia

Scatti d'Affari
Primark, inaugurato l'undicesimo punto vendita in Italia





casa, immobiliare
motori
Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi

Dacia Spring: l’elettrica oltre gli incentivi


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.